Scuola primaria

Carmen

Coordinatrice didattica e classe quinta

Maria

Classe prima

Alessandra

classe seconda

Chiara Frigerio

classe terza

Patrizia

classe quarta

Maria Angela

insegnante di sostegno

Debora

Insergnante di sostegno

Henry Olama

Insegnante di sostegno

Giulia

inglese e laboratori

Erin

Laboratorio di inglese

Laura

Laboratorio di inglese

Le classi

Molto luminose le classi sono atrezzate con la LIM e gli strumenti per una didattica avanzata e danno su un ampio corridoio elegantemente arredato per un'introduzione confortevole alle attivtà didattiche. 

La biblioteca

Uno spazio particolarmente bello è dedicato alla biblioteca ancora in fase di completamento. Collocato nella torre, è il luogo dal quale si gode una vista panoramica sul quartiere e sulle montagne a nord. In questo luogo si svolgono le attività particolari, di studio personalizzato, di informatica, di lingua inglese e di lettura.

L'orto

L'orto è uno spazio dedicato all'attività di coltivazione di piccoli ortaggi e frutta. Laboratorio all'aperto è offerto sia alla scuola dell'infanzia che alla primaria. Molto amata dai bambini e seguita da un esperto l'attività nell'orto consente il contatto diretto con la natura, la meraviglia per i processi della crescita, lo sviluppo dell'osservazione scientifica e l'inìcremento della capacità di attesa dei tempi e delle stagioni. L'uomo fa tutto quel che è necessario per la crescita dei frutti, ma non tutto è in mano sua. Vi è sempre un fattore di imponderabilità... proprio come nella vita. 

La mensa

 Il servizio mensa è affidato a una società di catering accreditata che garantisce qualità del servizio nel rispetto della normativa di legge.Lo spazio è molto luminoso aperto sul cortile. In due turni diversi e in apposite aree viene utilizzata sia dalla materna che dalla primaria. A tavola insieme ai bambini si sono sempre anche le maestre che contribuiscono a rendere l'ora dei pasti un diverso momento educativo. I bambini vengono invitati a svolgere piccoli lavori di  autogestione che incentiva l'iniziativa e lo spirito di servizio.

Cortile

Il cortile è lo spazio dedicato al gioco che nella nostra scuola è guardato con particolare attenzione. Il gioco all'aperto in particolare crea delle condizioni di relazione molto diverse da quelle in classe e svela dinamiche interpersonali indispendabili per capire gli studenti. È anche il luogo delle relazini fra età diverse e classi diverse.

Giardino

Il giardino costituisce uno spazio verde alternativo al cortile per giochi più rilassanti. Leggermente rialzata sta la statua della Vergine Maria, ai cui piedi sgorga l’acqua della fontana fiorita È lì per ricordare sempre a tutti a chi affidiamo la protezione della nostra scuola. Il verde intorno ad essa è anche uno spazio prezioso per i genitori nei momenti di attesa o di incontro.

Nell'applicazione delle vigenti normative scolastiche la scuola primaria San Martino offre un orario flessibile.

Le famiglie possono scegliere tra una settimana corta e una settimana lunga.

settimana lunga:

da lunedi a venerdi 8.10/13.00

sabato 8.10/12.00

settimana corta:

da lunedi a venerdi 8.10/13.00

lunedi e martedi 14.05/16.00

L'ingresso nella scuola è possibile dalle ore 7.45. 

Si raccomanda la massima puntualità.

7.45 - 8.10             accoglienza

8.19 - 8.30.            in salone. Saluto, canti, preghiera e buona giornata. Momento della meraviglia per le Unità di Apprendimento comuni

8.30 - 10.30.         attività didattiche in classe

10.30 - 10.45        intervallo preferibilmente all'aperto

10.45 - 13.00.       attività didattiche in classe

13.00 - 14.00        pranzo

14.00 - 16.30        laboratori e after school classes

L'offerta formativa

IL PERCORSO DELL’APPRENDIMENTO

Negli anni abbiamo maturato un percorso meditato e coerente condiviso ormai da una vasta comunità professionale (anche se sempre pronto a una verifica sul campo), che assume diverse declinazioni a seconda del grado di scuola a cui si applica. Esso si basa sempre su 5 tappe fondamentali:

  • La meraviglia dell’inizio

Il cammino dell’apprendimento comincia sempre con un contraccolpo rispetto a una esperienza proposta dal maestro

  • L’argomentazione

Il bambino si lascia toccare dall’evento e libera le domande

  • Le abilità

Per compiere il cammino della conoscenza occorrono gli strumenti, i linguaggi e le discipline.

  • La realizzazione finale

Un prodotto conclusivo che faccia memoria di tutto il cammino dell’apprendimento: un cartellone, un libretto, una rappresentazione teatrale, una verifica guidata, un video, un’osservazione scientifica o naturalistica, un disegno, ecc…

  • La competenza

Al termine del percorso vi sono le condizioni necessarie ad una reale competenza che è una capacità nuova e personale di iniziativa nei confronti del reale, vera conoscenza.

Molta attenzione comunque viene posta affinché al termine dei cinque anni gli alunni possiedano un metodo di studio che permetta loro di affrontare con profitto il successivo iter scolastico.

L’esito che si cerca di perseguire è una conoscenza personale e perciò duratura e solida e, insieme, una grande curiosità e apertura nei confronti di tutti gli aspetti del reale. 

 

LE SCELTE DIDATTICHE

. docente prevalente - è una scelta meditata perché i bambini siano più facilitati a paragonarsi con una proposta unitaria;

. insegnamento dell’inglese - (scuola dell’infanzia: 1 ora settimanale  - scuola primaria: classe I e II ore 2 – classe III e IV ore 3 – classe V    ore 4    ) sempre più necessario per un veloce e  sicuro inserimento nella attuale società;

. progetto di inclusività - accoglienza, nei limiti di un equilibrato lavoro di classe, dei bambini con handicap, seguiti da docenti di sostegno titolati, ma sempre inseriti nella comune attività didattica. Gli ambienti, ovviamente, sono privi di barriere architettoniche e muniti dei servizi previsti dalle vigenti normative;

. anticipo - disponibilità, secondo quanto previsto dalle disposizioni ministeriali,  all’inserimento di bambini nati nei primi mesi dell’anno successivo a quello di riferimento 

. Informatica - utilizzo graduale dello strumento informatico, ma all’interno di talune attività didattiche e non come disciplina in sé.

. Educazione fisica - l’attività di educazione fisica viene svolta presso la vicina struttura sportiva o piscina comunale in base al progetto elaborato di anno in anno dal Collegio Docenti.